• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

10 Dicembre 2018 - Lunedì - 2a settimana di Avvento

Parola del giorno: “Perché pensate così nel vostro cuore?”

Leggi tutto...

12 Gennaio 2018 - Venerdì - 1a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :Perché pensate queste cose nel vostro cuore?"

Vangelo del giorno: Mc 2,1-12           

Al “perché” pensato dagli scribi che non hanno il coraggio
di porgli la domanda, Gesù risponde con un suo “perché”
chiaro e innanzi a tutti che li smaschera e li spiazza;
soprattutto per quello che di lì a poco farà.
Abituati a camminare alto e a passare oltre,
gli interlocutori di Gesù
- che lo seguono più per criticarlo che per altro -
non vedono nemmeno quell’uomo in barella,
che soffre chissà da quanto tempo e calato giù dal tetto
da pochi amici previdenti e provvidenti,
se non con un sentimento di distacco
e come un’occasione per giudicare l’operato di Gesù;
come pure non riescono a vedere la situazione di bisogno
di tanta gente per la quale preparano fardelli
che loro stessi - a detta di Gesù -
non si degnano di alzare neppure con un dito.
La malizia che coltivano nel cuore, e la trave
che hanno davanti ai loro occhi impedisce loro
di vedere la debolezza, il dolore e i bisogni altrui,
mentre sono sempre pronti a cercare la pagliuzza
negli altri e soprattutto nelle azioni di Gesù
che, però, da parte sua li ignora quasi sempre,
tira dritto per la sua via,
che è quella della misericordia e dell’amore,
e solo quando hanno il coraggio di uscire allo scoperto
li provoca mettendoli nella condizione
di dover cerare dentro loro stessi la risposta
al dubbio o alle domande che si pongono
e che - come in questo caso
non hanno neppure il coraggio di esternare.

Dal Vangelo secondo Marco:

Gesù entrò di nuovo a Cafàrnao, dopo alcuni giorni. Si seppe che era in casa e si radunarono tante persone che non vi era più posto neanche davanti alla porta; ed egli annunciava loro la Parola.
Si recarono da lui portando un paralitico, sorretto da quattro persone. Non potendo però portarglielo innanzi, a causa della folla, scoperchiarono il tetto nel punto dove egli si trovava e, fatta un’apertura, calarono la barella su cui era adagiato il paralitico. Gesù, vedendo la loro fede, disse al paralitico: «Figlio, ti sono perdonati i peccati».
Erano seduti là alcuni scribi e pensavano in cuor loro: «Perché costui parla così? Bestemmia! Chi può perdonare i peccati, se non Dio solo?». E subito Gesù, conoscendo nel suo spirito che così pensavano tra sé, disse loro: «Perché pensate queste cose nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire al paralitico “Ti sono perdonati i peccati”, oppure dire “Àlzati, prendi la tua barella e cammina?”. Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere di perdonare i peccati sulla terra, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi la tua barella e va’ a casa tua».
Quello si alzò e subito prese la sua barella, sotto gli occhi di tutti se ne andò, e tutti si meravigliarono e lodavano Dio, dicendo: «Non abbiamo mai visto nulla di simile!».
 16 visitatori online

Sosta della Madonna del monte Viglio all'Oasi


Get the Flash Player to see this player.

Login

Galleria fotografica



2805580 Visite