• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

9 Dicembre 2018 - 2a Domenica di Avvento - C

Parola del giorno: “…percorse tutta la regione… predicando un battesimo di conversione”

Leggi tutto...

6 Dicembre 2018 - Giovedì - 1a settimana di Avvento

Parola del giorno: “… sarà simile a un uomo saggio”

Vangelo del giorno: Mt 7,21.24-27

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia. Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande».

 

L’uomo saggio che qui Gesù propone per modello
non è quello dalle grandi conoscenze e neppure
colui che si è fatto strada e può gloriarsi
dell’ammirazione che riceve, o degli onori
che è riuscito a conquistarsi con la sua scaltrezza.
Benché lui stesso, Gesù, abbia raccomandato
la semplicità dei colombi e la furbizia dei serpenti,
da solo ciò non può bastare
per chi vuole entrare nel regno dei cieli.
In questo caso fa capire che occorrono ancora
due condizioni importantissime: l’ascolto della sua parola
e la messa in pratica di ciò che si è ascoltato
e da lui si è visto operare.
Perché questo solamente farà entrare
nel mistero dell’Amore di Gesù,
‘immersi nel suo sangue colato sulla Roccia del Calvario’.


 67 visitatori online

Sosta della Madonna del monte Viglio all'Oasi


Get the Flash Player to see this player.

Login

Galleria fotografica



2805416 Visite