• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

19 giugno 2019 - Mercoledì - 11a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: “e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà”

Leggi tutto...

News

 

 

DODICESIMO CONVEGNO MARIANO 2010

 

TEMA: " Maria porta del Cielo"

Maria Porta del Cielo   è stato il tema dell’ annuale Convegno mariano che si è tenuto all’Oasi Betania nei tradizionali appuntamenti del 15 agosto e della prima domenica di settembre.
Ancora una volta si è voluto attingere alle invocazioni e ai titoli mariani perché il Convegno, che vuole conservare  il  carattere popolare con cui è nato, intende però favorire la crescita di una corretta devozione mariana, proponendo, pur nella semplicità dei contenuti, una lettura cristologica, trinitaria, ecclesiale del culto mariano secondo le indicazioni della Marialis Cultus di Paolo VI.

<< O alma Madre del Redentore, porta sempre aperta del cielo e stella del mare, soccorri il tuo popolo, che cade, ma pur anela a risorgere. Tu che hai generato, nello stupore di tutto il creato, il tuo santo Genitore….>>

Così prega la bella antifona mariana  che la chiesa propone al termine della Liturgia delle Ore e che il papa Giovanni Paolo riporta a conclusione della sua enciclica Redemptoris Mater.
Maria è contemplata dal papa come la porta del Paradiso per aver acconsentito all’incarnazione del Verbo in lei e aver così permesso l’ingresso di Cristo nella storia dell’uomo.
Il papa vede la madre di Dio sempre presente  nel mistero salvifico di Cristo e della Chiesa.
Come dire che prima di essere <<Porta sempre aperta del cielo>> per noi uomini, Maria è stata, come dicono i Padri della chiesa, <<la porta orientale attraverso la quale il sommo sacerdote Gesù Cristo è entrato nel mondo>>.
<<Nelle parole di questa antifona liturgica – dice il papa- è espressa anche la verità della <<grande svolta>>, che è determinata per l’uomo dal mistero dell’incarnazione. E’ una svolta che appartiene a tutta la sua storia… è una svolta incessante e continua tra il cadere e il risollevarsi, tra l’uomo del peccato e l’uomo della grazia e della giustizia>>. Da  questa sfida incessante posta all’uomo nasce l’invocazione rivolta a Maria quale Madre del Verbo incarnato per noi e per la nostra salvezza
Per lei, per la sua fede,  la porta del cielo è sempre aperta, a lei possiamo guardare con fiduciosa speranza.
S. Luigi Grignon di Montfort all’inizio del suo Trattato della vera devozione a Maria  afferma che:<<E’ per mezzo della santissima Vergine Maria che Gesù Cristo è venuto nel mondo, ed è ancora per mezzo di lei che egli deve regnare nel mondo ….la salvezza del mondo ebbe inizio per mezzo di Maria, per mezzo di lei deve avere il suo compimento>>.
Se Cristo è la vera “porta” che ci ha aperto la via del cielo con la sua passione, morte e resurrezione, Maria è colei che ha cooperato fin dall’incarnazione a questo mistero d’amore facendosi, associata al Figlio, anch’essa porta verso la salvezza. 
La chiesa guardando a lei sua icona, comprende la sua vocazione e la sua missione.
Abbiamo voluto dare solo qualche breve spunto per iniziare insieme a riflettere su questo tema che porteremo avanti fino al Convegno durante il quale verrà affrontato in modo più ampio e articolato.

Accogliamo volentieri,  anche da voi amici dell’Oasi, contributi ( anche con l’invio di  e-mail ) che possano arricchire la nostra comune riflessione

Audio della 1a fase   Canto del convegno   Testimonianza di Claudia Koll   Immagini del convegno  

 

 
 43 visitatori online

Sosta della Madonna del monte Viglio all'Oasi


Get the Flash Player to see this player.

Login

Galleria fotografica



3197519 Visite