Categories: Parola del Giorno

14 Settembre 2012 – Venerdì – Esaltazione della Santa Croce – Festa

 Parola del giorno : “…perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna

 Vangelo del giorno: Gv 3,13-17       

L’esplicitazione, così come viene suggerita dal Vangelo
potrà apparire lunga, ma la ragione è una:
l’amore del Signore
che offre come dono la salvezza.
Si chiami vita eterna oppure in altro modo
davvero non importa;
quello che conta è che sia offerta a tutti
e, soprattutto, che ognuno
faccia la propria parte per averla,
perché – è cosa certa – trattandosi di amore
– perché all’amore si risponde on l’amore –
Iddio non può imporla.
Visto quel che ha fatto per offrirla,
e considerano il punto in cui è arrivato
nel donare amore,
vale la pena non sciupare
neppure un attimo del tempo che ci è dato
e impegnarsi a vivere di fede.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo:
«Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.
Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna.
Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui».