Categories: Parola del Giorno

24 Settembre 2012 – Lunedì della 25a settimana del Tempo Ordinario

 Parola del giorno : “Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso…

 Vangelo del giorno: Lc 8,16-18        

La logica vorrebbe sia così,
ma qualche volta, purtroppo, può succedere
che per calcolo, paura, distrazione…
o forse anche per mancanza di coraggio,
la Parola che dovrebbe fare luce al mondo intero
resta chiusa nella coscienza di qualcuno.
E, se Gesù ne parla,
vorrà dire che succede più di quanto noi pensiamo.
Basta mettersi allo specchio.
Chiedi quando?
Ogni volta che manchiamo di coraggio
e non siamo testimoni dell’amore che ci è dato;
ogni volta che la fede
sembra viva quando siamo nelle chiese
mentre appena un passo fuori già si è spenta;
ogni volta che il mio credo
non incide minimamente nella vita
e non ha niente a che vedere con la storia
che son chiamato a trasformare;
ogni volta che l’impegno d’esser luce per il mondo
si dissolve al primo insulto o alla prima discussione,
quando addirittura non si perde
sotto il vaso della blanda tiepidezza.
E l’elenco si potrebbe continuare.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù disse alla folla:
«Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce.
Non c’è nulla di segreto che non sia manifestato, nulla di nascosto che non sia conosciuto e venga in piena luce.
Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha, sarà dato, ma a chi non ha, sarà tolto anche ciò che crede di avere».