Categories: Parola del Giorno

1 Novembre 2012 – Giovedì – Tutti i Santi – Solennità

Parola del giorno : Beati i miti, perché avranno in eredità la terra.

Vangelo del giorno: Mt 5,1-12a       

La mitezza è la virtù dei forti.
Certo non solo essa.
Ma quando ci si trova a contattarla,
perché si vuole usarla per risposta
alle provocazioni della vita,
se non si ha chiaro
che per conquistarla occorre tanta forza,
difficilmente si riesce a concepire
che essa ottiene la vittoria vera.
L’istinto umano porta a prevalere
e facilmente fa spazio alla violenza.
L’intelligenza potrebbe far pensare
che chi si umilia verrà presto schiacciato.
Ma la parola, e soprattutto l’esempio di Gesù
dicono chiaramente
che solo se si è miti si ha la forza
per combattere e annullare,
assorbendola in se stessi,
ogni forma di violenza e di oppressione
e avere in pugno il mondo
che passa al filtro
dello sguardo tenero del cuore.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».