Categories: Parola del Giorno

13 Dicembre 2012 – Giovedì della 2a settimana di Avvento

Parola del giorno : “il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono.

Vangelo del giorno: Mt 11,11-15             

Questi violenti che non sanno più
di cosa impadronirsi
farebbero bene a farlo nei confronti del regno,
nel modo e nella misura dettata da Gesù.
Perché il regno, benché sia un dono offerto a tutti,
ha bisogno che ciascuno se ne appropri
con determinazione e nella piena libertà.
E questo – a detta di Gesù –
con tutte le fatiche che comporta,
riescono a ottenerlo
soltanto coloro che vi impegnano
totalmente la loro volontà.
È questa la violenza di cui Gesù parla,
una violenza su se stessi
perché le tentazioni fanno presto a impadronirsi
di chi non ha la forza necessaria
per resistere.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In  quel tempo, Gesù disse alle folle:
«In verità io vi dico: fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui.
Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono.
Tutti i Profeti e la Legge infatti hanno profetato fino a Giovanni. E, se volete comprendere, è lui quell’Elìa che deve venire.
Chi ha orecchi, ascolti!».