Categories: Parola del Giorno

21 novembre 2013 – Giovedì – Presentazione della B.V.M. al Tempio

Parola del giorno : “Gesù, quando fu vicino a Gerusalemme, alla vista della città pianse su di essa.”

Vangelo del giorno Mt 12,46-50 

Piange Gesù e il dolore è grande.
Ancora di più lo è perché già vede
che che quelle lacrime cadranno
sulla terra sterile di cuori indifferenti.
Piange perché avverte dentro il suo cuore innamorato
fino al punto di donar la vita
il rifiuto che non fa spazio a conversione.
Il suo è un pianto amaro nutrito di impotenza
più che di sofferenza che presto affronterà
come dono estremo, segno di una salvezza sempre offerta
che in ogni momento potrà essere abbracciata.
Per ora, come ultimo richiamo, gli resta solo
l’annuncio di quello che accadrà alla città
e a ciascuno dei suoi figli
per quanto, colpevolmente, hanno rifiutato.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù, quando fu vicino a Gerusalemme, alla vista della città pianse su di essa dicendo:
«Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, quello che porta alla pace! Ma ora è stato nascosto ai tuoi occhi.
Per te verranno giorni in cui i tuoi nemici ti circonderanno di trincee, ti assedieranno e ti stringeranno da ogni parte; distruggeranno te e i tuoi figli dentro di te e non lasceranno in te pietra su pietra, perché non hai riconosciuto il tempo in cui sei stata visitata».