Categories: Parola del Giorno

10 giugno 2014 – Martedì – 10a settimana del tempo ordinario

Parola del giorno :“Voi siete la luce del mondo;…”

Vangelo del giorno: Mt 5,13-16   

Cosa c’è di più prezioso della luce?
Sì, la vita. Certamente. Ma se mancasse quella
neppure questa ci sarebbe!
Ebbene, Gesù sembra scommettere su noi
definendoci addirittura ‘luce per il mondo’.
Noi che troppo spesso
rischiamo di rimanere al buio anche per noi!
Quanta fiducia manifesta Gesù in noi,
e quanta responsabilità!
Lui che si è definito – e lo è davvero –
la luce del mondo,
ci unisce al suo essere e ci accomuna a sé,
aspettandosi che, proprio come è successo già per lui,
le nostre opere – è questo, infatti, il modo
di fare luce al mondo come lui si aspetta –
se viste dagli uomini siano tali
che spontaneamente diano gloria
al Padre che è nei cieli.
Più di questo davvero non si può.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente.
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».