Categories: Parola del Giorno

29 settembre 2014 – Lunedì – Santi Arcangeli

Parola del giorno :“Come mi conosci?”

Vangelo del giorno:  Gv 1,47-51       

È bastato un attimo.
Il tempo di posare il proprio sguardo
dentro gli occhi dell’ultimo arrivato
che già gli ha letto l’anima
trovandovi sincerità e verità.
Non solo, ma Gesù ne è così sicuro
che lo dice apertamente.
Natanaele si sorprende e gli domanda:
“Come mi conosci?”
Una domanda inutile perché Gesù va oltre.
Ha già deciso di conquistarlo alla logica del Regno
e, in due battute, gli spalanca innanzi
la prospettiva di un futuro affascinante,
ricco di sorprese e di speranze;
un futuro che, per chi lo vuol capire,
vale la pena di essere vissuto insieme a Lui.
Natanaele lo comprende e…
resterà da subito tra i suoi discepoli più cari.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».
Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».