Categories: Parola del Giorno

17 dicembre 2014 – Mercoledì – Feria di Avvento

Parola del giorno :“Genealogia di Gesù Cristo, figlio di Davide, figlio di Abramo.”

Vangelo del giorno: Mt 1,1-17        

Gesù è Figlio di Dio. È onnipotente.
Ma non gli è bastato…
Per entrare nella nostra storia
ha scelto un’altra via, quella dell’umiltà
con cui si è messo in coda a generazioni di antenati.
Colui per il quale tutto ha avuto inizio
e in cui l’uomo stesso trova la ragione della sua esistenza,
si è messo in coda – come un qualunque uomo –
di una lunga catena di antenati
che, nella fede, lo fanno risalire ad Abramo.
Più su c’è il primo uomo, ma per la fede di Israele
tra Abramo e Adamo c’è un tempo incalcolabile
nel quale non occorre avventurarsi.
E, benché un cenno della promessa della sua venuta
– la prima in assoluto – fosse stato fatto proprio a lui,
Adamo, il padre dei viventi,
per i popoli futuri è stato sufficiente che Gesù
venisse collegato – con tre volte quattordici passaggi –
al tempo in cui Dio, per dare inizio al ‘suo popolo’,
ha scelto Abramo, il padre dei credenti,
rendendolo anche padre di una moltitudine.
Con l’arrivo del messia promesso
avrà inizio un nuovo popolo,
che si suggellerà col patto stabilito col suo sangue.
Gesù per noi è questo: il Salvatore, nato, morto e risorto,
che vuole vivere per sempre
in ciascuno dei membri che, proprio grazie a lui,
saranno il nuovo popolo di Dio.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo.
Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esrom, Esrom generò Aram, Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmon, Salmon generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, Iesse generò il re Davide.
Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa, Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abìa, Abìa generò Asaf, Asaf generò Giòsafat, Giòsafat generò Ioram, Ioram generò Ozìa, Ozìa generò Ioatàm, Ioatàm generò Àcaz, Àcaz generò Ezechìa, Ezechìa generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosìa, Giosìa generò Ieconìa e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia.
Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconìa generò Salatièl, Salatièl generò Zorobabele, Zorobabele generò Abiùd, Abiùd generò Eliachìm, Eliachìm generò Azor, Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd, Eliùd generò Eleàzar, Eleàzar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo.
In tal modo, tutte le generazioni da Abramo a Davide sono quattordici, da Davide fino alla deportazione in Babilonia quattordici, dalla deportazione in Babilonia a Cristo quattordici
.