Categories: Parola del Giorno

26 dicembre 2014 – Venerdì – Santo Stefano Primo Martire

Parola del giorno :“…non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.”

Vangelo del giorno: Mt 10,17-22      

Tutto quello che Gesù ha preannunciato
via via si è andato realizzando nello scorrere dei secoli.
Il martirio, che è subito iniziato e sembra non finire,
appare addirittura come necessario
perché espressione di una fede
che sembra non poterne fare a meno
se vuole essere nutrimento dell’amore.
Gesù è stato molto chiaro quando ha detto:
“Hanno perseguitato me perseguiteranno anche voi”.
Ma nello stesso tempo si è premurato
di assicurare proprio a tutti un’assistenza assai speciale.
È quella dello Spirito che il Padre,
oltre che come consolatore, manderà
come difensore nelle accuse
e sostegno per la perseveranza.
Ed è certo che … funziona!
Tanti santi nella storia ne hanno offerto la conferma.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:
«Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.
Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell’ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.
Il fratello farà morire il fratello e il padre il figlio, e i figli si alzeranno ad accusare i genitori e li uccideranno. Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato».