Categories: Parola del Giorno

20 gennaio 2015 – Martedì – 2a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :Il sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato!

Vangelo del giorno: Mc 2,23-28   

Una legge a proprio uso
per un comportamento non corretto
può apparire strano nelle affermazioni di Gesù
che interviene quasi a giustificare il gesto ‘illecito’
che i suoi discepoli hanno appena fatto
prendendo delle spighe di grano e mangiandone i chicchi,
e,dopo averle strofinate sopra il palmo della mano.
Ma con la sua lapidaria affermazione
Gesù qui offre assai di più di una difesa interessata:
il suo intervento mira a far capire
che la legge per la legge, qualunque essa sia,
serve a poco se è pura osservanza e non è in sintonia
con la legge dell’amore,
perché si finisce per filtrare il moscerino
e si rischia di ingoiare il cammello per intero”,
come, più esplicitamente, dirà Gesù in altra occasione.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, di sabato Gesù passava fra campi di grano e i suoi discepoli, mentre camminavano, si misero a cogliere le spighe.
I farisei gli dicevano: «Guarda! Perché fanno in giorno di sabato quello che non è lecito?». Ed egli rispose loro: «Non avete mai letto quello che fece Davide quando si trovò nel bisogno e lui e i suoi compagni ebbero fame? Sotto il sommo sacerdote Abiatàr, entrò nella casa di Dio e mangiò i pani dell’offerta, che non è lecito mangiare se non ai sacerdoti, e ne diede anche ai suoi compagni!».
E diceva loro: «Il sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato! Perciò il Figlio dell’uomo è signore anche del sabato».