Categories: Parola del Giorno

25 gennaio 2015 – 3a Domenica del Tempo Ordinario – B

Parola del giorno :«Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini»

Vangelo del giorno: Mt 1,14-20

In oltre venti secoli lo hanno fatto in tanti,
mentre altri gli hanno detto no.
Ma Gesù non si scoraggia e continua ad invitare.
E se oggi chiama te, perché ‘ne ha bisogno’
oppure semplicemente perché è contento di averti tra i suoi,
non esitare, corri e stagli dietro senza porre condizioni.
E, se lasciare tutto ti potrà sembrare cosa difficile da fare,
ricorda che questo è il miglior modo
per avere sempre molto più di quel che hai,
esattamente il centuplo di quanto avrai donato.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui
.