Categories: Parola del Giorno

25 agosto 2015 – Martedì – 21a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :“Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello!”

Vangelo del giorno: Mt 23,23-26   

Davvero ce ne vuole per un lavoro tanto attento e meticoloso.
Il moscerino non è facile filtrarlo e il cammello
è impossibile ingoiarlo.
Ma i farisei sono pronti proprio a tutto
pur di apparire continuamente in bellavista
e rimanere nei posti di comando,
dando leggi che loro stessi non rispettano.
Gesù non è per niente tenero con loro,
anzi li affronta con parole molto dure
e non perde occasione per stimolarli
a cambiare atteggiamento, anche se sa
che sarà cosa difficile da ottenere.
La loro scelta è fatta ed è definitiva: preferiscono
brancolare nelle tenebre della menzogna e dell’ipocrisia
piuttosto che aprirsi e lasciarsi accompagnare
dentro la verità che rende liberi.
L’atteggiamento di Gesù contro di loro sta a dire
che davvero non c’è di peggio.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù parlò dicendo:
«Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pagate la decima sulla menta, sull’anéto e sul cumìno, e trasgredite le prescrizioni più gravi della Legge: la giustizia, la misericordia e la fedeltà. Queste invece erano le cose da fare, senza tralasciare quelle. Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello!
Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma all’interno sono pieni di avidità e d’intemperanza. Fariseo cieco, pulisci prima l’interno del bicchiere, perché anche l’esterno diventi pulito!».

.