Categories: Parola del Giorno

9 gennaio 2016 – Sabato – dopo l’Epifania

Parola del giorno :“…il loro cuore era indurito”

Vangelo del giorno : Mc 6,45-52  

La sopresa per i discepoli che hanno assistito,
e in qualche modo anche collaborato
nell’episodio della moltiplicazione dei pani e dei pesci,
con i quali Gesù ha sfamato una grande moltitudine,
dev’essere stata grande, al punto che
continuano ad interrogarsi, forse anche tra di loro,
per cercare di capire chi sia questo Gesù che loro seguono.
L’episodio dei pani e dei pesci
li ha davvero sconcertati
e ora che lo vedono camminare sul male accanto a loro
addirittura hanno paura e lo scambiano per un fantasma.
Gesù si presenta e li rincuora mentre sale sulla barca.
L’evangelista li giustifica dicendo
che hanno il cuore indurito.
E per questo non comprendono.
Spesso il cuore si indurisce quando si resta barricati
nelle proprie convinzioni.
Per comprendere Gesù bisogna
aprirsi totalmente al suo modo di operare
nella piena libertà che è guidata dallo Spirito.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

[Dopo che i cinquemila uomini furono saziati], Gesù subito costrinse i suoi discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, a Betsàida, finché non avesse congedato la folla. Quando li ebbe congedati, andò sul monte a pregare.
Venuta la sera, la barca era in mezzo al mare ed egli, da solo, a terra. Vedendoli però affaticati nel remare, perché avevano il vento contrario, sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli.
Essi, vedendolo camminare sul mare, pensarono: «È un fantasma!», e si misero a gridare, perché tutti lo avevano visto e ne erano rimasti sconvolti. Ma egli subito parlò loro e disse: «Coraggio, sono io, non abbiate paura!». E salì sulla barca con loro e il vento cessò.
E dentro di sé erano fortemente meravigliati, perché non avevano compreso il fatto dei pani: il loro cuore era indurito
.