Categories: Parola del Giorno

26 gennaio 2016 – Martedì – Santi Timoteo e Tito

Parola del giorno :“La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai!

Vangelo del giorno : Lc 10,1-9 

La coscienza del bisogno estremo
che il mondo ha della parola di salvezza
in Gesù è davvero grande.
Cerca di raggiungerli e di parlare a tutti;
ma la collaborazione degli apostoli non basta
e per questo decide di inviare altri discepoli
nelle città dove stava per recarsi
che potessero almeno preparare il suo passaggio.
La gente che ha bisogno è tanta ancora oggi:
una messe abbondante per la quale mancano operai
disponibili e liberi interiormente che con generosità
si spendano per annunciare il regno.
Ma il problema ancor più grande oggi sta nel fatto
che la gente non avverte più il bisogno
né di parola di salvezza, né di Colui
che sempre molto generosamente ce la offre.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi.
Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada.
In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra.
Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”».