Categories: Parola del Giorno

17 giugno 2016 – Venerdì – 11a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :“…dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore

Vangelo del giorno: Mt 6,19-23     

Quale tesoro più grande noi possiamo procurarci
di quello che Dio stesso custodisce in cielo,
accreditandolo sul conto personale di ciascuno?
Nessuno! È la risposta che Gesù
cerca di suggerire ai suoi discepoli,
invitandoli a stare molto attenti
a non sciupare le occasioni e a non disperdere
le nostre energie accumulando, in altro campo
e per altri versi, tesori che non durano quaggiù
perché nessuno ha il potere di difenderli
da ladri sempre pronti o dalla ruggine
e da qualunque altra cosa possa riuscire a distruggerli.
Per aiutarci Gesù ricorda anche a noi
che abbiamo un buon criterio di controllo:
il cuore che si attacca facilmente
laddove teniamo teniamo il tesoro.
Poveri noi se permettiamo al nostro cuore,
di starsene attaccato ai tesori della terra
piuttosto che a quelli che possiamo procurarci su nel cielo
al sicuro nelle mani del Signore!

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non accumulate per voi tesori sulla terra, dove tarma e ruggine consumano e dove ladri scassìnano e rubano; accumulate invece per voi tesori in cielo, dove né tarma né ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano. Perché, dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore.
La lampada del corpo è l’occhio; perciò, se il tuo occhio è semplice, tutto il tuo corpo sarà luminoso; ma se il tuo occhio è cattivo, tutto il tuo corpo sarà tenebroso. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà la tenebra!».