Categories: Parola del Giorno

6 dicembre 2016 – Martedì – 2a settimana di Avvento

Parola del giorno :“…lascerà le novantanove sui monti”

Vangelo del giorno: Mt 18,12-14      

Quando l’amore è grande e l’affezione pure
non è facile lasciare neppure una delle persone care;
figuriamoci soltanto quando ad essere lasciate
sono novantanove! Per cosa, poi?
Per cercarne una sola!
Davvero strabiliante e, umanamente,
la decisione ha dell’incredibile e non è facile spiegarla.
Infatti, Gesù stesso coinvolge nel giudizio i suoi discepoli:
“Che ve ne pare?”. Di contro noi tacciamo.
E chi potrà rispondere? Occorrono elementi per decidere.
E noi non ne abbiamo a sufficienza. Sappiamo solamente
che tutte sono al pascolo e una si è smarrita.
Aiuterà, però, conoscere che l’esito è felice:
la smarrita è stata ritrovata e la gioia di quell’uomo
è incontenibile e.. tutta da comprendere;
perché l’affermazione che quella per la smarrita
è più grande di quella per le novantanove al sicuro,
è davvero forte e rischia di non essere compresa.
Qual è la conclusione? Gareggiare a smarrirci,
col rischio di non essere trovati?
Diminuirebbe anche la gioia per quelle al sicuro.
C’è un solo modo per comprendere perché l’altra è più grande:
sintonizzarci con l’amore dell’uomo
che va alla ricerca di chi si è smarrito
e metterci a cercare insieme a lui.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita?
In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite.
Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda».