Categories: Parola del Giorno

5 gennaio 2017 – Giovedì prima dell’Epifania

Parola del giorno :“Vieni e vedi”

Vangelo del giorno: Gv 1,43-51   

L’invito è spiazzante, ma efficace:
inutile parlare, inutile cercare di convincere
con parole che, per quanto piene di entusiasmo,
suonano come acqua riciclata,
quando c’è, non lontana la sorgente
dalla quale lui stesso
era stato dissetato e… conquistato al primo incontro.
Inutile stare lì a voler spiegare.
Filippo lo capisce e chiude subito
con un secco: “Vieni e vedi”.
Il resto è tutto scritto nell’incrocio di uno sguardo,
e la potenza di un amore
che trasforma coinvolgendo mente e cuore.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù volle partire per la Galilea; trovò Filippo e gli disse: «Seguimi!». Filippo era di Betsàida, la città di Andrea e di Pietro.
Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». Natanaèle gli disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi».
Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».
Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».