Categories: Parola del Giorno

7 gennaio 2017 – Sabato dopo l’Epifania

Parola del giorno :Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino

Vangelo del giorno: Mt 4,12-17.23-25   

Convertitevi.
Inizia così Gesù la sua missione, dopo che Giovanni
che proclamava un identico messaggio
per preparare la venuta del Signore,
era stato arrestato.
Lo fa con l’entusiasmo di chi sa
che l’ora è giunta di far sapere a tutti
la ragione per la quale è venuto al mondo,
perché con la sua presenza il regno è già venuto.
Lo fa iniziando dalla Galilea; ma da subito
è pronto a far capire  – con le parole e con le opere –
che il tempo dell’attesa si è compiuto:
la sua presenza e il suo operare
portano salvezza a chiunque sia disposto
ad aprire il cuore e cambiare vita.
E tanta gente, venendo a conoscenza di quello che faceva,
accorreva a lui.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa:
«Terra di Zàbulon e terra di Nèftali,
sulla via del mare, oltre il Giordano,
Galilea delle genti!
Il popolo che abitava nelle tenebre
vide una grande luce,
per quelli che abitavano in regione e ombra di morte
una luce è sorta».
Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».
Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo. La sua fama si diffuse per tutta la Siria e conducevano a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guarì. Grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano.