Categories: Parola del Giorno

22 febbraio 2017 – Mercoledì – Cattedra di San Pietro Apostolo

Parola del giorno :e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa

Vangelo del giorno: Mt 16,13-19

Non prevarranno. La promessa consolante è proprio questa:
le potenze delle tenebre, fossero anche le più forti
e violentemente scatenate, non prevarranno sulla Chiesa,
creatura da Dio stesso costruita
sui pilastri della verità, dell’umiltà e dell’amore,
e chiamata a servire
e ad annunciare la salvezza al mondo intero.
Gesù, però, non dice che non ci proveranno
o che il compito affidato sarà facile;
piuttosto fa capire che la lotta sarà dura.
E che bisogna stare in guardia
perché di arti per combattere il male
ne conosce tante e bene, e le armi non gli mancano.
L’arma vincente che la Chiesa ha a sua disposizione
è quella dell’amore crocifisso
vincitore sulla morte perché frutto di umiltà sproporzionata.
Una virtù che il male non conosce
e giammai conoscerà
perché è collocata  troppo in basso per la sua superbia.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».