Categories: Parola del Giorno

1 marzo 2017 – Mercoledì delle ceneri

Parola del giorno :“e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà”

Vangelo del giorno: Mt 6,1-6.16-18  

“Nel segreto”… non è soltanto dove possiamo immaginare
che nessuno veda, ma anche dove nessuno pensa;
e, trattandosi di Dio, c’è proprio da pensare
che egli veda tutto ciò che accade, dappertutto,
per cui con lui almeno il segreto non esiste.
Il bello della proposta di Gesù, però, sta nel fatto
che – sicuro che al Padre nulla sfugge,
e che per ogni cosa fatta con amore non mancherà
di far avere la giusta ricompensa –
la miglior cosa, per essere sicuri che  davvero
nessuno possa accorgersi del bene che si fa,
sarà cercare di nasconderla anche a Lui;
nel senso che si cercherà di agire
non per la ricompensa – che porterebbe
a mettersi in mostra ed avanzare pretese presso di lui –
ma per il gusto di operare per amore e solo per amore.
Anche se è più che chiaro che Colui cui nulla sfugge
non si lascerà sfuggire la gioia di ricompensare
l’amore, anche quello più nascosto, del quale solo lui
riesce a cogliere anche il minimo profumo.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli.
Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando pregate, non siate simili agli ipòcriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipòcriti, che assumono un’aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà».