Categories: Verso la Domenica

11 Giugno 2017 – SS. Trinità – A

Verso la Domenica

suggerimenti per la preghiera comunitaria sul vangelo della Domenica

11 Giugno 2017 – SS. Trinità – A

Maria, donna straordinaria, abituata ad incontrare Dio
come nessun altro ha mai saputo fare.
Tu hai parlato col Padre, accolto lo Spirito e
hai dato un corpo al Figlio. Tu che sei stata in grado di
vivere gomito a gomito con Gesù aiutaci, se non riusciamo
ad averlo presente in ogni istante, almeno a considerarlo
meta fissa del nostro cammino. Amen.

 

Vangelo di Gv 3,16-18

dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù a Nicodèmo:
«Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio, unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna.
Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.
Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio».

Meditazione.

Dio ha tanto amato il mondo…

Se conoscessimo l’Amore di Dio! Se ci rendessimo conto di quanto Dio ci ama! Siamo qui, ora, davanti a Lui che ci dice: «Io ti amo». Nel silenzio più profondo del nostro cuore ascoltiamo Dio che ci parla e ci ripete: «Io sono tuo Padre e ti amo»…..«Esci dal frastuono della corsa, della iperattività, dagli affanni….. da te stesso e vieni qua e ascolta quello che ho da dirti….. IO TI AMO».
Dio Padre…… non c’è altro Dio all’infuori di lui che si fa chiamare Padre…. il suo primo appellativo…. un Padre che è così pieno di amore e misericordia che sprigiona la sua forza creatrice e con amore crea il mondo e gli uomini, suoi figli, a cui dona anima e intelligenza e in cui lui può abitare mediante il suo alito vitale.
L’amore di Dio crea.

  

Perché chiunque crede in lui non vada perduto

L’atto supremo di amore il padre lo compie mandando il suo Figlio Unigenito. Perché manda suo Figlio? Gli uomini, creati come figli, privilegiati dal dono della libertà, avevano scelto di allontanarsi dal Padre, di rinnegarlo, di tradirlo, di vivere senza di lui, sprofondando così nell’agonia del peccato. Dio Padre incarna Gesù nel seno della Vergine di Nazareth. Gesù compie la volontà del Padre: salvare gli uomini dal peccato e ricondurli al cuore del Padre. Chi crede in Gesù non muore ma si salva. L’amore di Gesù è un amore salvifico…..Gesù è il salvatore di tutta la nostra persona e ci insegna la via che ci porta alla vita eterna.

 

Chi crede in lui non è condannato

Chi ci aiuta a credere in Gesù? Lo Spirito Santo!!! Lo stesso Spirito che ha incarnato Gesù in Maria, incarna Gesù sull’altare, incarna Gesù nella mia vita; mi permette di riconoscerlo, di ascoltarlo, di crederlo, di amarlo….. di dare la mia vita a lui. Lo Spirito apre le mie orecchie all’ascolto di Dio, mi invita a credere donandomi la fede, poi mi invita ad amare ciò in cui credo…
Lo spirito mi connsola quando la strada si fa difficile, mi illumina con i suoi doni perché possa riconoscere la volontà del Padre, mi brucia perché vengano eliminate le sterpaglie. Lo spirito mi guida nella via della santità perché con il suo aiuto 
io seguo la voce di Dio che mi chiama.
Si fa così presente a noi la SS Trinità:

il Padre creatore
il Figlio salvatore
lo Spirito santificatore

 

 

 

Preghiera

Tu sei l’Unico,
Tu sei l’Inconoscibile,
Tu sei l’Impronunciabile,
Tu sei l’Inesauribile.

Tu sei l’Eterno,
Tu sei l’Onnipotente,
Tu sei la causa prima,
Tu sei il fine ultimo.

Tu sei il motore immobile
Tu sei il creatore
Tu sei la vita.

Tu sei il misericordioso,
tu  sei l’Infinito
i cieli dei cieli non ti possono contenere e
la terra è solo il tuo sgabello.

Tu il roveto ardente,
Tu la voce che chiama,
Tu sei il liberatore,
Tu sei il santificatore,

Tu il giusto che ascolta il lamento del povero,
Tu il grande,
Tu sei la luce,
Tu sei l’ordine,
Tu sei tutto ma soprattutto

Tu sei Amore:
Padre, Figlio e Spirito
e mi ami
e Ti amo.
E questo mio piccolo cuore
diventa il tabernacolo della Tua presenza.

che io non abbia a tradirti mai,
Mio Dio, mio Amore, mio Tutto 
. Amen!