Categories: Parola del Giorno

17 giugno 2017 – sabato – 10a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :Sia invece il vostro parlare: “Sì, sì”; “No, no”; il di più viene dal Maligno

Vangelo del giorno: Mt 5,33-37                    

“Sì, sì; no, no”: non è soltanto un consiglio di chiarezza
perché il discorso sia sempre comprensibile.
Gesù mira a perfezionare la legge antica
che chiedeva di non giurare il falso;
ma nello stesso tempo punta oltre.
Per Gesù la verità non basta quando può rischiare
di perdersi o venire mascherata dietro tante parole
tra le quali il menzognero, abile seduttore,
riesce a fare breccia e ad infilar veleno.
Anche per le parole, trasparenza, sincerità e schiettezza
rischiano di perdersi tra il di più che viene dal Maligno.
Meglio stargli lontano e limitarsi all’essenziale.

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete anche inteso che fu detto agli antichi: “Non giurerai il falso, ma adempirai verso il Signore i tuoi giuramenti”. Ma io vi dico: non giurate affatto, né per il cielo, perché è il trono di Dio, né per la terra, perché è lo sgabello dei suoi piedi, né per Gerusalemme, perché è la città del grande Re.

Non giurare neppure per la tua testa, perché non hai il potere di rendere bianco o nero un solo capello.
Sia invece il vostro parlare: “Sì, sì”; “No, no”; il di più viene dal Maligno».