Categories: Parola del Giorno

21 Ottobre 2017 – Sabato – 28a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio

Vangelo del giorno: Lc 12,8-12          

Cosa bisogna fare per non essere rinnegati?
Semplicemente riconoscerlo senza vergognarci!
Questo l’insegnamento di Gesù ai suoi discepoli,
mentre lui stesso, in cammino verso Gerusalemme,
ha già fatto la scelta di schierarsi dalla parte nostra,
riconoscendoci suoi fratelli peccatori per i quali,
di lì a non molto, sarà preso, processato e messo a morte,
ma soprattutto verrà umiliato fino all’inverosimile
e si presenterà davanti al Padre come un peccatore
dopo aver caricato su di sé ogni nostro peccato.
Ma cosa comporta per noi riconoscerlo?
Per cominciare, esattamente proprio questo: non rinnegarlo.
Ossia, sentire viva dentro e tra di noi la sua fraternità,
costantemente alimentata dal fuoco del suo amore,
ed esser pronti a dichiarare apertamente,
davanti a chiunque e senza vergognarci,
– anche rischiando di perdere onore, potere e prestigio –
che Lui fa parte di noi e noi di lui,
anche quando ci si trova davanti a chi lo odia tanto
ed è disposto a scaricarlo tutto su di noi.
Non si tratta del gioco dei contrari,
ma di un impegno che dà senso a tutta la nostra vita
chiamata ad essere vissuta
dentro un amore ricevuto in dono, che ci supera e ci salva,
anche nel caso che dovessimo pagarlo, come lui,
con il prezzo della vita.

Dal Vangelo secondo Luca:

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell’uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio. Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato. Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di come o di che cosa discolparvi, o di che cosa dire, perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».