Categories: Parola del Giorno

6 Novembre 2017 – Lunedì – 31a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno :Riceverai infatti la tua ricompensa alla risurrezione dei giusti

Vangelo del giorno: Lc 14,12-14          

Anche per un banchetto,
che all’apparenza potrebbe  sembrare insignificante,
Gesù possiede la ricetta giusta, perché il pranzo
non venga sciupato, ma possa avere una ricompensa alta.
Un invito a mensa è una buona occasione per dialogare
con gli amici o tra parenti, in allegria. E se qualcosa
non piace o non corrisponde alle aspettative,
il galateo suggerisce di tacere.
Non è questo il caso di Gesù.
Infatti, al capo dei farisei che lo ha invitato
– forse anche dopo aver osservato i commensali –
suggerisce di fare attenzione a non limitarsi ad invitare
parenti, ricchi vicini, amici e conoscenti in prospettiva
di un tornaconto che da loro può venire,
bensì di aprirlo a persone le più varie e le più povere
che non hanno di che contro cambiare.
Perché, se l’intenzione è questa
– e proprio questa è la ricetta di Gesù –
la ricompensa che verrà sarà ancor più grande.
E ad offrirla sarà il Padre buono che provvede a tutti,
di tutti si interessa e porta al primo posto nel suo cuore
tutti quelli che sono disprezzati ed emarginati.
Non sappiamo quale fosse la ragione per la quale
un fariseo aveva voluto Gesù al suo banchetto
e neppure la ricompensa che da lui si aspettava;
ma di sicuro, se non è entrato subito in sintonia
con ciò che ha ascoltato,
il pranzo gli sarà andato di traverso.

Dal Vangelo secondo Luca:

In quel tempo, Gesù disse al capo dei farisei che l’aveva invitato: «Quando offri un pranzo o una cena, non invitare i tuoi amici
né i tuoi fratelli né i tuoi parenti né i ricchi vicini, perché a loro volta non ti invitino anch’essi e tu abbia il contraccambio.
Al contrario, quando offri un banchetto, invita poveri, storpi, zoppi, ciechi; e sarai beato perché non hanno da ricambiarti.
Riceverai infatti la tua ricompensa alla risurrezione dei giusti».