Categories: Parola del Giorno

13 Agosto 2018 – Lunedì – 19a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: “Ma per evitare di scandalizzarli…”

Vangelo del giorno: Mt 17,22-27

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, mentre si trovavano insieme in Galilea,
Gesù disse ai suoi discepoli: «Il Figlio dell’uomo sta per
essere consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno,
ma il terzo giorno risorgerà». Ed essi furono molto rattristati.
Quando furono giunti a Cafàrnao, quelli che riscuotevano
la tassa per il tempio si avvicinarono a Pietro e gli dissero:
«Il vostro maestro non paga la tassa?». Rispose: «Sì».
Mentre entrava in casa, Gesù lo prevenne dicendo:
«Che cosa ti pare, Simone? I re della terra da chi riscuotono
le tasse e i tributi? Dai propri figli o dagli estranei?».
Rispose: «Dagli estranei».
E Gesù replicò: «Quindi i figli sono liberi.
Ma, per evitare di scandalizzarli, va’ al mare, getta l’amo
e prendi il primo pesce che viene su, aprigli la bocca
e vi troverai una moneta d’argento.
Prendila e consegnala loro per me e per te».

Quanta accortezza da parte di Gesù
nei confronti dei suoi discepoli!
Li ascolta, li ammaestra; talvolta li provoca
e altre volte li rimprovera.           
Ma è sempre pronto a farsi loro accanto
offrendosi come modello per aiutare tutti
e badando a non scandalizzare proprio nessuno.
La sua condizione di figlio gli permette di sentirsi libero
dal pagare la tassa per il tempio;
ma siccome ha sentito che alcuni
si sono lamentati presso Pietro chiedendogli la ragione
per la quale il loro maestro
non paga il tributo previsto dalla legge,
con l’unico intento di non scandalizzarli,
dà indicazioni a Pietro sul da farsi
e gli ordina e di pagare per entrambi.
È un modo per dire a tutti di stare attenti
a non scandalizzare chi ha una fede vacillante.