Categories: Parola del Giorno

13 Novembre 2018 – Martedì – 32a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: “quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato”

Vangelo del giorno: Lc 17,7-10

Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse: «Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e mettiti a tavola”? Non gli dirà piuttosto: “Prepara da mangiare, strìngiti le vesti ai fianchi e sérvimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu”? Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti? Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”».

 

I discepoli fanno i conti con i servi,
e i servi col padrone.
Non c’è molto da invidiare e non c’è nulla da temerne.
Con la fede dentro il cuore e l’amore
che la scalda, si procede lentamente
conquistando con la vita di ogni giorno
e le azioni più normali – le più umili e nascoste –
il traguardo dà senso all’impegno quotidiano
di un cammino personale che non può essere scambiato
con nessuno. Ma ciascuno pronto a fare la sua parte,
senza fughe né rimpianti,
ma ciascuno pregustando quella pace che riceve
quando dice – testimone la coscienza –:
“Sono e resto servo inutile; anche oggi
ho fatto quello che dovevo”.
Aggiungendo – se uno crede –:
“Graie a Dio”.