Categories: Parola del Giorno

23 Gennaio 2019 – Mercoledì – 2a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: “e stavano a vedere se lo guariva in giorno di sabato, per accusarlo”

Vangelo del giorno: Mc 3,1-6

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù entrò di nuovo nella sinagoga. Vi era lì un uomo che aveva una mano paralizzata, e stavano a vedere se lo guariva in giorno di sabato, per accusarlo.
Egli disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati, vieni qui in mezzo!». Poi domandò loro: «È lecito in giorno di sabato fare del bene o fare del male, salvare una vita o ucciderla?». Ma essi tacevano. E guardandoli tutt’intorno con indignazione, rattristato per la durezza dei loro cuori, disse all’uomo: «Tendi la mano!». Egli la tese e la sua mano fu guarita.
E i farisei uscirono subito con gli erodiani e tennero consiglio contro di lui per farlo morire.

 

Il sabato per gli ebrei era il giorno dedicato al riposo
e all’ascolto della parola nella sinagoga.
Anche Gesù lo osserva, e con lui i suoi discepoli;
ma sa bene che l’osservanza non può limitarsi a questo:
rimane anch’esso un giorno in cui bisogna fare il bene.
I farisei che ormai hanno scoperto che è imprevedibile,
visto che in sinagoga c’era un tale con una mano paralizzata,
si mettono ad osservarlo per controllare cosa fa
e, naturalmente, per poterlo accusare.
Gesù prova a coinvolgerli e li interroga,
ma loro non rispondono.
Imperterriti se ne restano a guardare
finché non lo ha guarito
per poi andare ad accusarlo e ad organizzarsi
per trovare il modo di farlo morire.