Categories: Parola del Giorno

22 luglio 2019 – Lunedì – Santa Maria Maddalena

Parola del giorno: “Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!»”

Vangelo del giorno: Gv 20,1-2.11-18

Dal Vangelo secondo Giovanni

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».
Maria stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto».
Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» – che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli e di’ loro: “Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro”».
Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.


Anche tra le lacrime e la disperazione,
i pensieri che vanno e vengono e non le danno pace,
sentire il suo nome pronunciato
con quel timbro di voce familiare
che anche tra una folla numerosa
sarebbe stata in grado di riconoscere,
il cuore di Maria brucia forte e il suo volto
subito si riveste di una luce e di un fuoco indescrivibile.
E nel suo cuore in un attimo si riaccende
tutto l’amore che non si era ancora spento
e che la bocca non riesce a contenere,
ma esplode in quel dolce e affettuoso:
“Rabbunì!” che esprime tutta la sua gioia.
Ed è già pronta per andare ad eseguire
la missione che le affida.