Categories: Parola del Giorno

24 Ottobre 2019 – Giovedì – 29a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: “si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre”

Vangelo del giorno: Lc 12,49-53

Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto!
Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».

Di che genere di divisione parla Gesù,
che spezza tutte le relazioni familiari:
tra fratelli, tra figli e genitori, nuore e suocere?
E che fine ha fatto in questo modo la famiglia
che è chiamata a fare esperienza e offrire al mondo
i segni cari di una profonda e consolidata comunione
che nascono dall’amore e sono rafforzati dal comandamento?
Ai suoi discepoli Gesù dice di non essere venuto
a portare la pace sulla terra, eppure il fuoco
che è venuto ad accendere è quello dell’amore
e il battesimo che dovrà ricevere è quello
della sua morte sulla croce, con il quale
ristabilirà la comunione Uomo-Dio
e restituirà la pace ad ogni cuore.
Sorprende questa guerra familiare
la cui divisione può essere compresa
soltanto se la si pensa come legata alla sequela di Gesù.
Sequela che si scontra con la logica del mondo
e chi la sceglie deve sapere che rischia di non essere
capito e condiviso.
L’amore che Gesù porta nel mondo è dono infinito,
e non può essere secondo a nessuno,
neppure a quello più forte in questo mondo,
che è quello del sangue.