Categories: Parola del Giorno

28 Febbraio 2020 – Venerdì dopo le ceneri

Parola del giorno: “Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno”

Vangelo del giorno: Mt 9,14-15

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».
E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno».

Dovrebbero capirlo: non è bello parlare di digiuno
mentre si è ancora a fare festa con lo sposo,
e in qualche modo si assapora la gioia del banchetto,
che deve caratterizzare quel momento.
Ma forse è proprio questo ciò che dà fastidio:
la gioia dei discepoli che mangiano felici
mentre loro – stando alle abitudini del tempo –
hanno il volto smunto e gli abiti appropriati
in modo che tutti sappiamo che stanno digiunando.
Gesù non è contro il digiuno; lo rispetta,
tant’è vero che lo prospetta anche per i suoi,
non però fino a quando egli sarà insieme a loro.
Almeno questo dovrebbero concederlo!
Meglio sarebbe se capissero e ne fossero contenti.