Categories: Parola del Giorno

7 Agosto 2020 – Venerdì – 18a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso

Vangelo del giorno: Mt 16,24-28

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. Infatti quale vantaggio avrà un uomo se guadagnerà il mondo intero, ma perderà la propria vita? O che cosa un uomo potrà dare in cambio della propria vita? Perché il Figlio dell’uomo sta per venire nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e allora renderà a ciascuno secondo le sue azioni. In verità io vi dico: vi sono alcuni tra i presenti che non moriranno, prima di aver visto venire il Figlio dell’uomo con il suo regno».

 

Prima ancora di mettersi in cammino,
quando si tratta di seguire un maestro, bisogna tener conto
che la sequela non può essere affrontata a cuor leggero
ma richiede un grosso impegno.
Gesù, che è Maestro dei maestri, ai suoi discepoli
detta regole importanti, con alla base proprio questa:
il rinnegamento di se stessi, che non è altro
che l’interiore disposizione a rinunciare
alle proprie convinzioni per abbracciare quelle del maestro.
Tutte le altre – se c’è questa incondizionatamente –
ed è possibile conoscerle ripercorrendo il testo letto –
anche se non saranno facili e costeranno un grosso impegno
perché si tratta di prendere la propria croce
e portarla dietro a lui,
risulteranno ben accette perché comunque
renderanno il cuore libero e apriranno alla salvezza.

%d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: