Categories: Parola del Giorno

12 Agosto 2020 – Mercoledì – 19a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro”

Vangelo del giorno: Mt 18,15-20

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ascolterà, prendi ancora con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà costoro, dillo alla comunità; e se non ascolterà neanche la comunità, sia per te come il pagano e il pubblicano.
In verità io vi dico: tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo.
In verità io vi dico ancora: se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro».

 

È una promessa di Gesù che però, per essere compresa,
è necessario che diventi esperienza.
Ancora meglio se si sperimenta e si comprende
che la preghiera vera non è mai solitaria.
L’affermazione di Gesù è soltanto la conclusione
di quanto ha detto a proposito della preghiera comunitaria
e di quant’altro ha suggerito perché la vita tra fratelli
sia espressione di amore e di perdono
di aiuto e mutua correzione fatta per amore.
Ed è proprio in questo circolo di amore che Gesù
assicura e lascia passare la sua presenza e il suo aiuto
che risultano la migliore garanzia per essere esauditi.