Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – Venerdì – 34a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno: “Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno”

 

Vangelo del giorno: Lc 21,29-33

 

Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola: «Osservate la pianta di fico e tutti gli alberi: quando già germogliano, capite voi stessi, guardandoli, che ormai l’estate è vicina. Così anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino. In verità io vi dico: non passerà questa generazione prima che tutto avvenga. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno».

 

Gesù non provoca i suo discepoli ad indovinare

chi può resistere di più, se il mondo o le sue parole,

ma offre un invito a riflettere ai discepoli

e agli ascoltatori del suo tempo, ma anche a noi oggi

e a chiunque voglia mettersi in contatto e in ascolto

della sua persona, che in questo caso,

fa un tutt’uno con le sue parole, il cui potere e durata

è assai più forte e più lunga di tutto il mondo,

che qui viene significato dall’espressione cielo e terra.

In questo modo Gesù la sfida la lancia per davvero

ai discepoli e a tutti -noi compresi – ed è quella

di fidarsi +della sua parola più che dalla paura

che ci prende nell’udire degli sconvolgimenti

che sono stati annunciati. Ed è chiaro

– e lo affida alla nostra fede – che ad averla vinta

saranno le sue parole.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto: