Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – Venerdì – 2a settimana di Avvento

Parola del giorno: “e dicono: “Ecco, è un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori””

 

Vangelo del giorno: Mt 11,16-19

 

Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse alle folle: «A chi posso paragonare questa generazione? È simile a bambini che stanno seduti in piazza e, rivolti ai compagni, gridano: “Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non vi siete battuti il petto!”.
È venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e dicono: “È indemoniato”. È venuto il Figlio dell’uomo, che mangia e beve, e dicono: “Ecco, è un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori”.
Ma la sapienza è stata riconosciuta giusta per le opere che essa compie».

 

A Gesù non sfugge nulla. E come può, approfitta

per istruire le folle e chiunque voglia lasciarsi illuminare.

Sul suo conto se ne dicono di tutti i colori, soprattutto

da parte di color che lo odiano

e dal suo insegnamento sono infastiditi.

E se molto spesso preferisce il silenzio

e tira diritto per la propria strada,

altre volte, come in questo caso approfitta

per smascherare la loro mala fede

ed evidenziare le loro contraddizioni.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto: