Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – Giovedì – 2a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno:  “quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo”

Vangelo del giorno: Mc 3,7-12


Dal Vangelo secondo Marco
In quel tempo, Gesù, con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall’Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidòne, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui.
Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti aveva guarito molti, cosicché quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo.
Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse.

 

 

Dai pochi dati che l’evangelista ci riporta, si rileva

che alla ricerca di Gesù si muovono da ogni parte

e lentamente si compongono le folle.

E si capisce! Con tutto quello che faceva, la sua fama

si diffondeva facilmente. Ma non è questo ciò su cui

ora vogliamo soffermarci, bensì su un particolare

che rischierebbe di sfuggirci ed è quello

del comportamento verso Gesù

da parte dei malati e degli indemoniati.

Mentre i primi – forse anche senza conoscerlo abbastanza –

gli si buttano addosso pur di riuscire a toccarlo,

i demoni che invece lo conoscono molto bene

– e provano anche a dichiararlo apertamente,

ma Gesù li fa tacere – non lo toccano,

ma gli si buttano dinanzi.

Questo diverso atteggiamento fa pensare a coloro

che anche oggi conoscono Gesù ma si fermano a distanza,

forse anche perdendosi nei loro ragionamenti e presunzioni;

a differenza dei semplici e degli umili che hanno di lui

poca conoscenza ma è abbastanza per cercarlo, per toccarlo

e addirittura … gli si buttano addosso.

Al punto che Gesù, per farla franca deve chiedere

una barca di sicurezza pronta sulla riva.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto: