Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – Mercoledì – 4a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno:  “E si meravigliava della loro incredulità”

 Vangelo del giorno: Mc 6,1-6


Dal Vangelo secondo Marco
In quel tempo, Gesù venne nella sua patria e i suoi discepoli lo seguirono. Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga. E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data? E i prodigi come quelli compiuti dalle sue mani? Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle, non stanno qui da noi?». Ed era per loro motivo di scandalo. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua». E lì non poteva compiere nessun prodigio, ma solo impose le mani a pochi malati e li guarì. E si meravigliava della loro incredulità. Gesù percorreva i villaggi d’intorno, insegnando.

 

 

Non solo la gente, ma anche Gesù si meraviglia.

E ciò non deve sorprenderci perché gli evangelisti,

e Marco in particolare, non fanno di Gesù un supereroe

ma ce lo presentano in tutta la sua umanità, e nella libertà

di manifestare come tutti i propri sentimenti.

Ciò su cui però possiamo e dobbiamo soffermarci

è che la meraviglia di Gesù è causata

dal fatto che a non credergli e a non accettarlo

sono quelli del suo popolo e, in particolare,

forse, proprio i suoi compaesani e parenti,

che di lui conoscono un po’ tutto: dai genitori

alla parentela e al lavoro che faceva.

La cosa strana, anche per Gesù,

è che questa conoscenza

finisca per ostacolare la loro fede in lui.

Si meraviglia, infatti, della loro incredulità,

con la conseguenza che non opera come avrebbe voluto

e se ne va altrove.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto: