Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – Sabato dopo le ceneri

Parola del giorno:  “I farisei e i loro scribi mormoravano”

Vangelo del giorno: Lc 5,27-32   


Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì.
Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C’era una folla numerosa di pubblicani e d’altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano».

 

 

Sembra di vederli, scribi e farisei, insieme o da soli,

sempre pronti al seguito di Gesù,

magari qualche volta anche senza dare troppo all’occhio

un po’ per astuzia per poterlo controllare senza essere notati

e un po’, forse, anche per paura della gente

che invece lo seguiva, e in un certo senso lo proteggeva,

perché attratta, circondandolo si stima e di affetto.

E quando, come in questo caso, mancando di coraggio,

non riescono ad attaccarlo direttamente,

lo fanno mormorando tra di loro

e rivolgendosi ai discepoli per avere spiegazioni.

E così, prigionieri delle loro convinzioni,

oltre a rimanere a digiuno per non contaminarsi,

portano a casa una bella provocazione sulla quale

avranno davvero molto da pensare.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto: