Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI –  Lunedì – 23a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno:  “… si misero a discutere tra loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù.”

Vangelo del giorno: Lc 6,6-11

Dal Vangelo secondo Luca
Un sabato Gesù entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. C’era là un uomo che aveva la mano destra paralizzata. Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato, per trovare di che accusarlo.
Ma Gesù conosceva i loro pensieri e disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati e mettiti qui in mezzo!». Si alzò e si mise in mezzo.
Poi Gesù disse loro: «Domando a voi: in giorno di sabato, è lecito fare del bene o fare del male, salvare una vita o sopprimerla?». E guardandoli tutti intorno, disse all’uomo: «Tendi la tua mano!». Egli lo fece e la sua mano fu guarita.
Ma essi, fuori di sé dalla collera, si misero a discutere tra loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù.

 

 

Il comportamento e il parlare di Gesù

agli scribi e farisei non va giù.

Non c’è una volta che non abbiano da ridire.

E Gesù da parte sua ci sta nel provocarli più che può

non all’accanimento contro di lui,

ma – è questo ciò che spera -al loro cambiamento.

Ci ha provato e ci prova in tutti i modi,

ma i tentativi sono sempre andati a vuoto:

sono convinti di avere la ragione dalla loro parte

per cui anche nel bene che Gesù ha per loro

trovano un motivo per arrabbiarsi.

E se talvolta si avventurano in discussioni

sia con lui che con i suoi discepoli

altre volte, come in questo caso,

rimuginano dentro e discutono tra di loro

alla ricerca di una occasione o una ragione

per toglierlo di mezzo ‘legalmente’.

Ha ragione il proverbio:

“Non c’è più sordo di chi non vuol sentire”.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto: