Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – Venerdì – 25a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno:  “Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare.”

Vangelo del giorno: Lc 9,18-22

 

Dal Vangelo secondo Luca
Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto». Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio».
Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno.
«Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno».

 

 

 

La domanda su di sé oggi è Gesù a porsela.

Non per sé stesso, naturalmente, perché conosce bene

sia la sua identità che la missione affidatagli dal Padre;

ma per la gente che lo segue, e in particolare

proprio per i discepoli che, pur stando

continuamente insieme a lui,

non hanno ancora ben capito né l’una né l’altra cosa.

E poi fa bene a tutti ri-centrare continuamente l’obiettivo

anche, anzi soprattutto, sulle cose importanti ed essenziali.

È interessanti che l’evangelista Luca

contestualizzi l’episodio in un luogo solitario

e in un momento particolare:

mentre Gesù si trovava in preghiera.

Al di là della risposta che daranno alla domanda

Gesù insegna loro che la preghiera in solitudine

è il luogo giusto per trovare la risposta

alle domande importanti che impegnano la vita.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto:



    %d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: