Categories: Oasi, Parola del Giorno

MEDITANDO CON IL CALENDARIO DELL’OASI – Venerdì – 33a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno:  “tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo.”

Vangelo del giorno: Lc 19,45-48  

 

Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri».
Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo.

 

La scena si svolge nel tempio

e il momento non appare dei migliori.

Gesù vi entra con una missione particolare:

non più come quando, a dodici anni, rimase

a discutere con i sapienti e i maestri della legge,

ma, a giudicare da quello che ora fa,

per fare pulizia con autorità.

Le parole e i gesti non danno adito a dubbi:

il tempio non è stato costruito per il mercato,

ma come luogo per incontrare Dio

e deve rimanere casa di preghiera.

Lui è lì per dare insegnamenti a tutti

E se da una parte i capi si organizzano e discutono

per trovare il mondo di toglierlo di mezzo,

Gesù dalla sua parte ha l’appoggio del popolo numeroso

che invece lo ascoltava volentieri.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              

OGNI GIORNO LA PAROLA PER LA VITA
se vuoi ricevere ogni giorno la parola dell’Oasi riempi il modulo qui sotto: