Categories: Parola del Giorno - Risonanze

11 giugno 2010

Parola del giorno 11.06.2010 Lc 15,3-7

 
Chi fa l’esperienza della conversione, che sia improvvisa come quella di San Paolo o lenta e sofferta come quella di tanti di noi, sa che sentirsi ‘pecorella ritrovata’ dal Pastore ti porta ad avere una riconoscenza verso il Signore immensa e senza fine.
Chi ha visto il buio sa quanto la luce, anche se tenue ,che passa dalla ‘porta stretta’ sia per un cuore stanco e intriso di mondo, irresistibile e soave come il primo sole di primavera.
Quanta fatica rientrare nel recinto, mettere anche solo un piede nella sua porta stretta, ma poi, quando lo sguardo si incontra con quello rassicurante e amorevole del Pastore, non c’è cosa più dolce di farsi prendere per mano e mettere al riposo il cuore stanco nel Suo, Sacratissimo, che scoppia d’Amore per tutti noi.
Titty

%d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: