Categories: Parola del Giorno

21 Maggio 2011 – Sabato della 4a settimana di pasqua

Parola del giorno : ”Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.

Vangelo del giorno:  Gv 14,7-14

Dopo aver svelato il volto di suo Padre,
Gesù incuriosisce ancor di più
i suoi ascoltatori
– che poi sono i discepoli più cari –
spostando l’attenzione
sulla fede che, se vera e vissuta pienamente,
darà il potere a chiunque si legherà al suo nome
di compiere delle opere
addirittura superiori a quelle che ha fatto lui.
E assicura che qualunque cosa
verrà chiesta nel suo nome
la farà.
Provare costa poco,
ma la fede che occorre tanta
o, comunque, tutta quella che si ha,
perché se è fede vera,
non c’è dubbio che il miracolo verrà.
È parola di Gesù.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».
Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta».
Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse.
In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre. E qualunque cosa chiederete nel mio nome, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.

%d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: