Categories: Parola del Giorno

29 Novembre 2011 – Martedì della 1a settimana d’avvento

Parola del giorno : ”Rivolto ai discepoli, in disparte, disse:”Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete.

Vangelo del giorno:  Lc 10,21-24

Trattamento speciale per i discepoli.
Spesso Gesù li prende in disparte
Per spiegare in modo approfondito
quello che dice a tutti
e, magari, come in questo coso,
aggiungere qualcosa di specifico per loro.
Dovrebbero godere di quello che ora dice
e ringraziare a loro volta Iddio.
Dopo il magnificat di lode al Padre suo
Gesù invita i suoi discepoli a gioire
per quello che e dato lor vedere
e che per molti è rimasto un pio desiderio.
Nutriamo il desiderio di vedere
nella speranza che un giorno anche noi
possiamo assaporare
la beatitudine.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».
E, rivolto ai discepoli, in disparte, disse: «Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete. Io vi dico che molti profeti e re hanno voluto vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono».

%d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: