Categories: Parola del Giorno

26 Aprile 2012 – Giovedì della 3a settimana di Pasqua

Parola del giorno : “Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre …”

 Vangelo del giorno: Gv 6,44-51      

Il richiamo al Padre
appare spesso nei discorsi di Gesù.
In questo caso si presenta
come la calamita per attirare a lui.
Anche se la fola non capisce,
perché non può capire in quel momento,
il discorso di Gesù
va avanti con parole che tagliano la storia:
dal Dio che istruisce
al pane che nutre per l’eternità,
dalla manna che viene giù dal cielo
alla carne che è vita per il mondo…
Il Padre per Gesù è la sorgente
da cui tutto proviene
e avvalora tutto quello che Gesù dice e fa
perché agisce sempre
in sintonia con lui.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, disse Gesù alla folla:
«Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno.
Sta scritto nei profeti: “E tutti saranno istruiti da Dio”. Chiunque ha ascoltato il Padre e ha imparato da lui, viene a me. Non perché qualcuno abbia visto il Padre; solo colui che viene da Dio ha visto il Padre. In verità, in verità io vi dico: chi crede ha la vita eterna.
Io sono il pane della vita. I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti; questo è il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia.
Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».

%d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: