Categories: Parola del Giorno

24 Maggio 2012 – Giovedì della 7a settimana di Pasqua

Parola del giorno : “…perché tutti siano una sola cosa;…

 Vangelo del giorno:Gv 17,20-26    

Dai Dodici la preghiera di Gesù al Padre
si allarga a tutti i suoi discepoli,
quelli del suo tempo come quelli
che, in forza della fede, si sarebbero aggiunti
per la sua e la loro testimonianza.
Conosce bene Gesù il pericolo che incombe
da parte del nemico Accusatore,
Maligno, Divisore, Ingannatore…
padre della Menzogna, e tutto il resto.
Per questo prega il Padre
perché tutti abbiano la forza
di rimanere uniti di quella unità
che c’è tra loro due.
Solo così avremo la certezza
di averla vinta contro il Male che ci insidia.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, [Gesù, alzàti gli occhi al cielo, pregò dicendo:]
«Non prego solo per questi, ma anche per quelli che crederanno in me mediante la loro parola: perché tutti siano una sola cosa; come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato.
E la gloria che tu hai dato a me, io l’ho data a loro, perché siano una sola cosa come noi siamo una sola cosa. Io in loro e tu in me, perché siano perfetti nell’unità e il mondo conosca che tu mi hai mandato e che li hai amati come hai amato me.
Padre, voglio che quelli che mi hai dato siano anch’essi con me dove sono io, perché contemplino la mia gloria, quella che tu mi hai dato; poiché mi hai amato prima della creazione del mondo.
Padre giusto, il mondo non ti ha conosciuto, ma io ti ho conosciuto, e questi hanno conosciuto che tu mi hai mandato. E io ho fatto conoscere loro il tuo nome e lo farò conoscere, perché l’amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro».

%d Notizieger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: