Categories: Parola del Giorno

18 gennaio 2014 – Sabato della 1a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno : “Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati.”

Vangelo del giorno   Mc 2,13-17     

Nel suo parlare Gesù è sempre molto chiaro
e in ogni istante è pronto a spiegare
il suo comportamento.
Anche quando si tratta di correggere
certe ristrette interpretazioni della Legge
da parte degli scribi e farisei,
sempre pronti ad osservare le minuzie
per giudicare e condannare.
Davanti a lui i pregiudizi religiosi,
di ieri e anche di oggi, crollano in un istante,
perché le sue attenzioni vanno oltre le apparenze
e il suo sguardo, di fronte a ogni uomo,
va dritto in fondo al cuore
dove coglie il male che lo stringe
e il grido di salvezza che non sfugge
al medico capace e premuroso.
Non la pietà, ma la misericordia
lo muove verso l’uomo bisognoso.
Per questo non resiste dal donare amore
e, quando questo è vero,
non ci sono leggi che possnao frenarlo.

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.
Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?».
Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».