Categories: Parola del Giorno

20 gennaio 2014 – Lunedì della 2a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno : “Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare.”

Vangelo del giorno Mc 2,18-22     

Che bella regola questa che esce dalla bocca di Gesù
in risposta a coloro per i quali
l’osservanza della legge, strettamente rigorosa,
passa sopra aqualsiasi criterio
fosse anche quello dettato dall’amore.
Capiscono anche loro che lo sposo detta legge
derogando anche quella del digiuno
e magari qualche volta anche a loro
sarà successo di trovarsi in contesto
di banchetto per le nozze di qualcuno
derogando per se stessi alla legge del digiuno.
Ma proprio in questo si riconosce il fariseo:
lui non tollera dagli altri quel che per sé da per scontato.
A questi tali, ma anche a tutti,
la risposta di Gesù vuol far capire
che alla base di ogni legge ci dev’essere l’amore.
Solo esso può dettare il digiuno
che il Signore più gradisce!

parola di oggi per chi non ha il testo a portata di mano:

In quel tempo, i discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Vennero da Gesù e gli dissero: «Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».
Gesù disse loro: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze, quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare. Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora, in quel giorno, digiuneranno.
Nessuno cuce un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio; altrimenti il rattoppo nuovo porta via qualcosa alla stoffa vecchia e lo strappo diventa peggiore. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino spaccherà gli otri, e si perdono vino e otri. Ma vino nuovo in otri nuovi!».